Medicina Chiropratica: le sue origini

La medicina chiropratica nasce in USA, a Davenport, nel 1895, per un’intuizione del dottor Daniel David Palmer, nato a Toronto il 7 marzo del 1845. D.D. Palmer manipolò la spina dorsale del custode di un palazzo, Harvey Lillard. Dopo l’aggiustamento, Harvey fu in grado di udire decisamente meglio. Palmer ne assunse che la condizione della spina dorsale e la funzione del corpo erano direttamente collegate, e scoprì che tramite una correzione manuale specifica, effettuata su una vertebra non allineata correttamente (sublussazione), poteva restituire la salute tramite “l’intelligenza innata” del nostro corpo. Palmer che aveva una visione molto ampia della salute umana, parlava di “intelligenza innata” come la capacità di guarirsi attraverso l’azione della forza vitale che è in ognuno di noi.  Intendeva che il compito della  chiropratica allora come oggi sia di agire sugli ostacoli che non permettono alla forza vitale di non diffondersi nel nostro corpo.

Il Dr. D.D. Palmer ipotizzò che i disturbi alla spina dorsale avessero un effetto sulla salute della persona, sottolineando l’importanza della manipolazione della colonna vertebrale e ipotizzò che la compressione di un nervo o di una radice nervosa a livello della colonna potesse causare sintomi locali ma anche distanti dal sito della lesione. Egli considerò la Chiropratica una “disciplina olistica”, che studia l’uomo nella sua interezza; approfondì ulteriormente questo concetto e coniò il termine Chiropratica (termine greco che significa “fatto con le mani”)( keir = mano, praxis = azione).

I terapeuti che operano sulla spina dorsale esistono da secoli.  Ciò che ha reso differente il lavoro di D.D. Palmer è stato sia l’utilizzo della scienza per monitorare i cambiamenti, che le tecniche applicate e la loro successione.  Va ricordato che nel 1895 gli ospedali non avevano le risonanze magnetiche e non si  parlava neppure di anticorpi.  Nel 1895, erano stati appena ideati i tubi a raggi x e Palmer li utilizzò estensivamente.

Ben presto altri studiosi si unirono a lui nello studio della relazione tra spina dorsale e salute. Dopo aver trovato sollievo, se non la soluzione a molti malanni, furono create delle scuole che insegnassero ad altri la medicina Chiropratica. La prima scuola fu inaugurata nel 1897.

D.D.Palmer visse in un momento storico in cui la pratica medica stava crescendo nella sua comprensione. Egli propose di perseguire uno stato di buona salute attraverso la spina dorsale ed elaborò metodi per trattare e monitorare molte patologie.

Negli Stati Uniti, nel corso dei secoli, la medicina Chiropratica ha ottenuto molto successo nel trattamento dei pazienti. Di fatto, i Chiropratici sono stati perseguitati fino ad arrivare a pene detentive a causa del fatto che aiutavano le persone. (Questo successe all’inizio del loro percorso). Furono accusati di praticare la medicina chiropratica senza avere una licenza. Ci sono vecchie fotografie di pazienti fuori dalle prigioni, con cartelli in mano, che chiedevano che venissero rilasciati i loro Chiropratici. Negli anni ’60, la Suprema Corte degli Stati Uniti (Wilks contro l’Associazione Medica Americana) stabilì che i pregiudizi e la persecuzione erano illegali e da allora il clima è cambiato significativamente. Sono ormai lontani i problemi nella collaborazione tra i settori riguardanti la salute e sono stati fatti progressi anche in altri Paesi al di fuori dell’America.

Negli anni ’80 e ’90 la medicina chiropratica ha continuato a crescere negli Stati Uniti diventando la terza professione sanitaria per numero di aderenti. Al tempo stesso si è diffusa in molti altri Paesi, diventando uno dei metodi di cura più diffusi al mondo.

Nel 1988 è nata la Federazione Mondiale della Chiropratica (WFC) che comprende 97 Paesi.

Leave a reply