30 anni di osservazioni

Da bambini si ha la sensazione di conoscere tutto. Poi ci si rende conto che non è così. Quindi cosa fare? La tendenza è quella di scegliere la via più facile. Molta energia spesa a vivere solo in una piccola area di comprensione. È come se l’apprendimento si fermasse dopo aver finito la scuola.  Spesso anche prima di averla finita.

È facile cadere in un ritmo ripetitivo di vita, un ritmo nel quale ci si trova a proprio agio, o quanto meno consapevoli, all’interno della propria limitata realtà e con il controllo degli eventi della propria vita. Un ritmo nel quale ci si sente non necessariamente felici ma a proprio agio. Lavoro, casa e ancora lavoro. Vacanze, feste, pasti con la famiglia, lunghi weekend sono tutte idee e abitudini programmate in varie culture per mettere l’individuo a proprio agio e renderlo un membro partecipante della società; e tutto ciò senza tralasciare il fascino potente di guardare e sostenere atleti professionisti che guadagnano milioni mentre tu guadagni…. Dobbiamo vivere con uno  scopo di qualche tipo.

Trovo che gli stili di vita abituali promuovano tendenze psicologiche che non favoriscono la salute. Stare seduti tutto il giorno, stare in piedi tutto il giorno, stare piegati in avanti tutto il giorno, litigare tutto il giorno, provare rimorso tutto il giorno ecc… Anche il nostro consumo del cibo è diventato una routine. Di solito le diete sono piene di stimolanti, calorie vuote, conservanti e coloranti che sono dannosi per la salute. Ma senza dubbio quando si pone a qualcuno tale domanda  tutti rispondono che mangiano bene.

Quindi che cosa accade al corpo? Come Chiropratico posso fare alcune generalizzazioni. Potrete riconoscere alcuni esempi riportati nell’elenco. Di alcuni altri potreste non essere nemmeno coscienti.

Il respiro si riduce. La cassa toracica diventa rigida e non si usano più i muscoli principali della respirazione.

Il battito cardiaco e/o la pressione del sangue possono aumentare o diminuire.

Si possono provare delle vertigini quando ci si muove in certe direzioni.

Il movimento delle braccia durante la camminata si riduce o diventa esagerato in relazione alla situazione.

La lunghezza del passo diventa più corta. I piedi  più separati. Si ha difficoltà a sentire i piedi.

Le curve spinali saggitali fisiologiche  si riducono o persino si invertono. La testa è di fronte al corpo. La spina dorsale crolla esagerando le curve sbagliate.

Spesso la persona inizierà a piegarsi in avanti quando sta in piedi o cammina.

Il male e i dolori diventano più frequenti a causa dell’effetto della gravità su di un sistema biomeccanico sbagliato.

Si può presentare una degenerazione delle strutture vertebrali, con un cambiamento della forma delle vertebre, con l’aggiunta o la perdita di calcio e si possono creare calcificazioni delle strutture vicine.

riflessi naturali del corpo diminuiscono, diventano esagerati o spariscono.

Una sensazione di annebbiamento cerebrale può dominare le vostre giornate

Può succedere di provare instabilità emotiva.

Intestino e vescica cambiano, così come può capitare un cambiamento della funzione sessuale.

Quanto menzionato sopra è solo un breve elenco dei cambiamenti che sono possibili nel nostro corpo:

È inevitabile che il sistema nervoso rallenti. Perciò anche noi rallenteremo. Essere in forma non è l’unica cosa che contribuisce ad assicurarsi una lunga vita. I geni sono importanti. Inoltre anche un corpo che risponde correttamente è un elemento fondamentale per una vita sana.

Tante  volte vengono nel nostro studio persone con molti tipi di problemi diversi. Ogni volta spieghiamo l’importanza di un sistema che risponda in modo appropriato. Spieghiamo quanto una buona alimentazione e l’ossigeno siano essenziali e come le alterazioni delle normali funzioni vitali del corpo possano promuovere altri problemi. Spieghiamo inoltre quanto sia importante che il corpo disimpari i riflessi anomali e gli schemi di movimento degenerativi.

È evidente che essi non hanno alcuna idea di come gli schemi di tensione della figura e gli schemi di movimento della spina dorsale mostrino ad un occhio allenato  quali problemi si possano avere. Dico a tutti di osservare la gente per strada.

Sembrano essere svegli? Le loro teste guardano in giù? Le loro spine dorsali hanno un aspetto normale? Più si osserva e più è evidente che non siamo veramente sani. I cambiamenti posturali fisiologici di solito sono accompagnati da vari deficit neurologici che mantengono il corpo fuori sincronia.

Tutti hanno delle insufficienze neurologiche. Ciò  non è la stessa cosa delle lesioni neurologiche. Un’insufficienza  è semplicemente un’insufficienza. Il sistema sta lavorando meno di quanto sia ottimale per quel sistema. Una lesione è un blocco totale del nervo o del tessuto nervoso. Le insufficienze  possono migliorare. Le lesioni di solito non possono migliorare oppure il sistema deve ricostruire i tessuti nervosi o adottare altri percorsi (adattamento).

Sempre più volte mi stupisco di fronte alla capacità del corpo di guarire.  Mentre mi impegno ad  aiutare il corpo a rispondere meglio agli stimoli, il paziente aumenta la propria abilità e migliora l’efficienza delle funzioni del corpo.

La letteratura scientifica è piena di studi sul sistema nervoso ed anche alcune Istituzioni Chiropratiche hanno fatto delle pubblicazioni in riviste scientifiche di alto rispetto. Qualsiasi persona  che capisca qualcosa  di pubblicazioni  comprende la “pretenziosità” di tale affermazione. L’informazione attuale cambia molto rapidamente al ritmo in cui scoperte e interpretazioni si susseguono. La fisiologia umana è uno studio che rende più umili.

Lavorare ed applicare nuove informazioni scientifiche implica che stiamo ancora imparando. Siamo felici di essere in una situazione di incertezza al fine di fornire il miglior servizio possibile.

Coloro che fossero interessati ai dettagli dell’adattamento neurologico, della plasticità nervosa e della risposta genetica relativa possono trovare una quantità illimitata di letteratura cercando su internet.

Prendetevi il tempo per osservare. Cercate di non essere uno di quei soggetti che camminano e trascinano i piedi in modo simile agli zombie. Tantissimi hanno la testa impiantata in qualche dispositivo elettronico. Le braccia delle persone non si muovono perché stanno mandando messaggi o parlando al telefono mentre camminano.  La specie umana è stata drogata fino ad essere condotta ad una esistenza dettata dal controllo esterno, quasi non-capace di avere un pensiero indipendente.

Prendetevi del tempo per osservare.

Imants Dela Cuesta DC

Leave a reply